Eno, via mie note da spettacolo Batsheva

Il caso a TorinoDanza, musicista pro Palestina sostiene Bds

(ANSA) - TORINO, 5 SET - Diventa un caso l'inaugurazione di TorinoDanza. Brian Eno ha scritto alla compagnia israeliana Batsheva, che il 6 settembre al Teatro Regio inaugura la kermesse dedicata al ballo nell'ambito del festival Mito, per negarle l'utilizzo della sua musica nello spettacolo Tre in quanto sponsorizzato dall'ambasciata di Israele. Il celebre musicista sostiene infatti da anni Bds, la campagna palestinese per il boicottaggio nei confronti di Israele.
    La Compagnia fa sapere, tramite il direttore di TorinoDanza Gigi Cristoforetti, di aver sostituito la musica di Eno con un brano originale di Ohad Fishof.
    Con altri 1.700 artisti, Eno ha firmato la dichiarazione 'Artisti per la Palestina' impegnati a non intrattenere rapporti con il governo israeliano. Bds ha indetto per il 6 settembre anche un sit-in davanti al Regio. Analoga protesta era avvenuta nel 2012, sempre in occasione di uno spettacolo di Batsheva Dance Company, alle Fonderie Limone di Moncalieri (Torino).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale