Momenti di tensione al corteo a Torino: fermato un antagonista

Giovane tenta di aggredire il senatore Esposito con una spranga

Un antagonista è stato fermato dalle forze dell'ordine nel centro di Torino. Il giovane è stato trovato in possesso di un martello e ora è al vaglio della Digos che lo ha bloccato. Un gruppo di antagonisti, circa 150 persone, hanno tentato di deviare dal percorso della manifestazione. In piazza Castello anche una breve carica di alleggerimento da parte delle forze dell'ordine. C'è stato anche un tentativo di aggressione nei confronti del senatore Pd Stefano Esposito da parte di un giovane che si è intrufolato nello spezzone del Pd e ha cercato di colpire con un tubo di ferro Esposito, vicepresidente della Commissione Trasporti noto per le sue battaglie a favore della Tav e contro la mafia. L'intervento della scorta del parlamentare e delle forze dell'ordine ha evitato che Esposito venisse colpito. L'autore della tentata aggressione è però riuscito a fuggire ed è tuttora ricercato.

"Purtroppo ogni primo maggio devo partecipare al corteo della festa del lavoro scortato, il che la dice lunga sulle persone che circolano sotto la bandiera del no a tutto...". Lo ha detto all'ANSA il senatore Pd, Stefano Esposito. "Io non mi sono accordo di nulla, ho solo visto la sbarra di ferro, che è stata sequestrata dalle forze dell'ordine - ha aggiunto Esposito - ringrazio la mia scorta, della guardia di finanza, e la funzionaria della polizia intervenuta in mia difesa. E ringrazio anche il capo della polizia, Alessandro Pansa, che mi ha appena telefonato. Ritengo gravissimo che al corteo del primo maggio sia stato fermato un manifestante armato di martello".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere