Tav, via sondaggi tratta nazionale

Sindaco Rivalta, non avvisati. Foietta, scelto evitare guerra

(ANSA) - TORINO, 22 APR - Hanno preso il via in questi giorni, a Rivalta di Torino, Ferriere e Buttigliera, le indagini geognostiche per la progettazione della tratta nazionale della Torino-Lione, quella che riguarda il nodo di Torino. "Vogliono stringere i tempi sulla tratta nazionale dell'opera più inutile e dannosa che si possa concepire", sostiene il sindaco di Rivalta Mauro Marinari, che protesta per la "reiterata mancanza di informazione agli enti locali". Le analisi sono "elementi di conoscenza indispensabile per un intervento rispettoso dell'ambiente", ribatte il commissario di governo per la Torino-Lione, Paolo Foietta.
    Il primo cittadino lamenta la mancanza di "preavviso": "E' pur vero che non sono tenuti per legge a una comunicazione preliminare - spiega - ma visto che i proponenti l'opera sbandierano un inesistente corretto rapporto con le amministrazioni...". "Le comunicazioni preventive sembrano utili alla convocazione della mobilitazione No Tav", sostiene Foietta, che invita a "evitare nuove tensioni e violenze".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale