Sevizie a connazionale, presi marocchini

Hanno filmato botte e angherie in uno stabile in disuso

(ANSA) - TORINO, 9 MAR - Hanno sequestrato un connazionale e lo hanno picchiato a sangue filmando tutto con un telefono cellulare. Cinque marocchini tra i 18 e i 24 anni sono stati arrestati a Torino dalla polizia, intervenuta dopo che l'uomo sequestrato - un 37enne in Italia da pochi giorni per far visita ad alcuni parenti - era riuscito a liberarsi e a scappare.
    "Aveva tentato un approccio sessuale con uno di noi", ha cercato di giustificarsi il branco, ma la spiegazione non è stata ritenuta attendibile dagli investigatori.
    I cinque sono accusati di sequestro di persona, rapina, minacce e lesioni aggravate; uno anche per possesso di droga. Gli aguzzini hanno avvicinato la loro vittima all'uscita di un supermercato con una scusa, poi l'hanno costretto con la forza a seguirli in uno stabile in disuso, non lontano dal centro di Torino, e sono cominciate le angherie.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale