Allerta gialla neve, pericolo valanghe

Nuova perturbazione interessa la regione nelle prossime 12 ore

(ANSA) - TORINO, 4 MAR - Allerta gialla per neve sul Piemonte. Una veloce perturbazione porterà sulla regione, nelle prossime ore, masse d'aria di origine polare marittima con intensi fluissi umidi. Da questa notte, e per le successive dodici ore, sono previste precipitazioni localmente anche intense. Quota neve tra i 400 e i 700 metri, che scende fino a 200-300 metri a sud del Po.
    Sul settore meridionale e sui rilievi di Alpi Pennine e Lepontine, informa Arpa Piemonte, sono attesi fino a 50-70 centimetri di neve sulle zone montane meridionali e settentrionali, con accumuli tra i 10 e i 20 centimetri anche a quote di pianura nel Cuneese.
    Pericolo valanghe in aumento fino a grado 4 (forte) sui rilievi del Cuneese e sulle Alpi Lepontine e Pennine a causa degli accumuli di neve e delle forti raffiche di vento che, in montagna, accompagneranno le precipitazioni. Un miglioramento è previsto dal pomeriggio di domani, grazie anche ai venti di foehn nelle vallate alpine occidentali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale