Riapre casa Vittorio Emanuele e Rosin

Restaurati Appartamenti Vittorio Emanuele II alla Mandria

Riaprono al pubblico dopo il restauro gli Appartamenti Reali del Castello della Mandria, residenza del primo re d'Italia, Vittorio Emanuele II, e della sua compagna, Rosa Vercellana, contessa di Mirafiori e Fontanafredda, meglio nota come la 'Bela Rosin'. Restaurati dalla Regione Piemonte con 500 mila euro di fondi europei, in 20 sale visitabili dal pubblico, da domani si potrà ammirare il frutto del lavoro di 30 restauratori specializzati che hanno messo mano a oltre 100 capolavori d'arte, 1.200 metri quadri di supervici decorate, 60 arredi, 130 metri quadri di tessuti preziosi e 80 di finissime carte da parati.
    "E' un altro tassello prezioso del circuito delle Residenze Sabaude - ha detto Antonella Parigi, assessore alla Cultura della regione Piemonte - nel solco dell'integrazione dell'offerta tra il Castello della Mandria e la vicina reggia di Venaria".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale