Caso Rosboch, negative ricerche pistola

Nessuna traccia dell'Arma nei boschi di Rocca Canavese

(ANSA) - TORINO, 1 MAR - Non ha dato esito la ricerca della pistola che sarebbe appartenuta a Gabriele Defilippi, il giovane in carcere per l'omicidio dell'insegnante di Castellamonte Gloria Rosboch. Nel pomeriggio i carabinieri e i militari del 32/o genio guastatori dell'Esercito, specializzati nel rintracciare oggetti metallici in scenari di guerra, hanno battuto i boschi di Rocca Canavese, dove Roberto Obert, il complice-amante del giovane anche lui in carcere per il delitto, sostiene di avere seppellito l'arma.
    Nei prossimi giorni gli investigatori potrebbero organizzare un'altra battuta alla presenza di Obert, che ha sostenuto di essere in grado di indicare con esattezza il luogo in cui l'arma, che comunque non è stata utilizzata nel delitto, è stata nascosta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale