A rischio sfratto Tar Piemonte

Termine il 30 aprile. Presentato ricorso

(ANSA) - TORINO, 25 FEB - Rischio sfratto per il Tar del Piemonte. Lo ha detto, stamattina a Torino in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario, il presidente Domenico Giordano. "Nel corso del 2014 - ha spiegato - questo ufficio ha manifestato alla proprietà dell'immobile dove ha sede l'intendimento di procedere al pagamento del canone di locazione in misura ridotta del 15%. Ciò ha indotto la controparte ad avvalersi della facoltà di recesso prevista dal contratto di locazione. Il tribunale di Torino ha ordinato il rilascio dell'immobile entro il prossimo 30 aprile". Il Tar ha presentato ricorso contro la sentenza, chiedendone anche la sospensione immediata. "In caso di mancato accoglimento della richiesta, per la prosecuzione dell'attività giurisdizionale - sostiene Giordano - possiamo soltanto confidare nell'esercizio del potere autoritativo di requisizione temporanea dell'immobile da parte degli organi competenti, fermo restando l'impegno indifferibile a reperire altra idonea sistemazione per i nostri uffici".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale