Incidenti lavoro, in Piemonte -4,5% 2015

82 casi mortali, aumentano lavoratrici infortunate

(ANSA) - TORINO, 19 FEB - Gli infortuni sul lavoro in Piemonte nel 2015 sono stati 48.228, in calo del 4,5% rispetto all'anno precedente. I casi mortali sono stati 82. I dati sono stati resi noti dal direttore regionale dell'Inail Alessandra Lanza, in un convegno dedicato alle novità normative collegate al Jobs Act che hanno una ricaduta sul 'sistema sicurezza'.
    All'incontro ha partecipato il sottosegretario al Lavoro e alle politiche sociali Luigi Bobba.
    Tra 2010 e 2015 i casi denunciati all'Inail sono diminuiti di quasi un terzo e si sono quasi dimezzati rispetto ai livelli pre crisi economica. Nel 2015 la metà degli infortuni denunciati è avvenuta in provincia di Torino, seguita da quella di Cuneo.
    L'identikit dell'infortunato piemontese è quello di un lavoratore maschio (più del 60% delle denunce), fra i 35 e i 49 anni (oltre un terzo) e di nazionalità italiana (oltre l'85%).
    In aumento l'incidenza delle lavoratrici infortunate, il 38% nel 2015 (32% nel 2008); stabile la quota degli stranieri infortunati (intorno al 15%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale