Si sostituisce a cinese clandestino

Polizia scopre sostituzione persona, scattano denunce

(ANSA) - TORINO, 16 FEB - Una sostituzione di persona per evitare di far scoprire alla Polizia un immigrato clandestino.
    Il goffo stratagemma è stato architettato da tre cinesi che stavano ristrutturando un bar a Torino, nella zona del Lingotto.
    Intervenuti di notte per i continui rumori che disturbavano il vicinato, gli agenti hanno trovato il titolare e un operaio al lavoro. Quando hanno chiesto i documenti a quest'ultimo, non in regola col permesso di soggiorno, lui è sparito. "E' andato a prenderli a casa", lo ha giustificato il titolare. Poco dopo si è presentato un altro cinese, con addosso gli stessi abiti, che ha sostenuto di essere il collega sparito. A quel punto per entrambi sono scattate le denunce per disturbo delle persone, violazione delle norme sull'immigrazione e false attestazioni sull'identità personale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale