Giannini,Piemonte adempia diritto studio

Ministro all'inaugurazione dell'anno accademico del Politecnico

(ANSA) - TORINO, 25 GEN - "Bisogna accrescere l'accesso al percorso universitario con una parola chiara: più diritto allo studio, senza la retorica del diritto allo studio che ha caratterizzato questi anni e che ha portato la Regione Piemonte a essere nella black list per il non adempimento dell'assegnazione delle borse di studio". Lo ha affermato il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, nella cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico del Politecnico di Torino. La sua affermazione era però basata su dati vecchi. Dopo un chiarimento con i vertici piemontesi, il ministro ha chiarito: "Mi riferico ai dati vecchi".
    Per il ministro è necessario "l'aumento dei fondi, che è già stato deciso con i 216 milioni previsti nella legge di stabilità, e con la revisione Isee. Bisogna cambiare il meccanismo di erogazione: i singoli atenei devono prendersi la responsabilità di gestire autonomamente in modo diretto le borse di studio, lasciando alla Regione la gestione delle mense e servizi analoghi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale