• Polemiche su 'Ciao Darwin', cerca a Torino ospiti omofobi e razzisti. Piemonte all'attacco

Polemiche su 'Ciao Darwin', cerca a Torino ospiti omofobi e razzisti. Piemonte all'attacco

Regione denuncia 'Ciao Darwin', fomenta l'odio

 Mediaset ha fatto un casting a Torino per cercare omofobi e razzisti. Obiettivo, selezionare uomini o donne "contrari all'integrazione degli stranieri in Italia" e "contro i diritti delle unioni gay", per farli partecipare alla nuova edizione del programma 'Ciao Darwin'.
    Lo riferisce l'assessore all'Immigrazione e alle Pari Opportunità della Regione Piemonte, Monica Cerutti, che ha segnalato il caso all'Unar, Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali. Perché, afferma, "le istituzioni non possono continuare a predicare nel deserto".
    "È inaccettabile - commenta l'assessore - che in un momento nel quale l'odio nei confronti del diverso è sempre maggiore, ci siano programmi televisivi che vogliono alimentare xenofobia e omofobia. Ci sono milioni di persone che purtroppo affidano la propria informazione esclusivamente alla televisione, ed è impensabile che questa parli loro attraverso stereotipi, populismi e strumentalizzazioni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale