• Morto dopo Tso, spunta l'audio: 'Non volevo, me l'hanno ordinato'. Arriva l'ispezione del ministero

Morto dopo Tso, spunta l'audio: 'Non volevo, me l'hanno ordinato'. Arriva l'ispezione del ministero

Comunicazione tra l'equipaggio dell'ambulanza e la centrale operativa del 118. Arriva l'ispezione del ministero per chiarire le procedure dei ricoveri forzati

"L'intervento è stato un po' invasivo. Lo hanno preso al collo". Si dice questo in una comunicazione fra l'equipaggio dell'ambulanza e la centrale operativa del 118 durante il trasporto di Andrea Soldi, morto durante un Tso. "Aveva le manette, non volevo caricarlo, mi hanno ordinato di farlo, messo a testa in giù, e portarlo così".

L'audio è stato acquisto dai carabinieri del Nas ed è stato incluso negli atti dell'inchiesta del pm Raffaele Guariniello. Gli indagati sono uno psichiatra e i tre vigili urbani che bloccarono il paziente. Il reato ipotizzato è quello di omicidio colposo.

Gli ispettori del Ministero della Salute a Torino per far luce sulle procedure per il trattamento sanitario obbligatorio (Tso). La decisione dopo la morte di Soldi, affetto da schizofrenia deceduto mercoledì scorso dopo essere stato caricato a forza su un'ambulanza e portato in ospedale per un ricovero forzato. Previsto un incontro con il direttore generale della sanità piemontese Fulvio Moirano per fare il punto sull'applicazione da parte delle Asl delle procedure.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere