Terra Santa, arriva guida tascabile

Edita da Ets con tutte le tappe più importanti da visitare

(ANSA) - ROMA, 21 GIU - "Basta un solo viaggio in Terra Santa per rendersi conto che in una tasca proprio non ci può e non ci vuole stare". Lo scrive Elena Bolognesi, esperta di Medio Oriente e guida in Israele e Palestina che ha invece si è cimentata nell'opera: ovvero realizzare una nuova guida in formato tascabile, interamente illustrata a colori, per ripercorrere le tappe più significative del viaggio in Terra Santa ("Terra Santa in tasca. Israele e Palestina" pubblicato da Edizioni Terra Santa).
    "La Terra Santa è 'ingombrante' - scrive ancora l'autrice nell'introduzione -. Forse non c'è luogo al mondo nel quale, così tanto e così a lungo, gli opposti si siano incontrati e scontrati. Qui il cielo ha toccato la terra, qui eserciti di ogni colore hanno bramato la conquista, per poi pagarne un alto prezzo. Terra di partenze e di ritorni, di cammini eternamente in salita, di preghiere e di violenze, di aperture al futuro e di ripiegamenti su umanità ferite. La Terra Santa è tutto questo e molto, molto di più".
    Il libro cerca davvero di contenere tutto, dalla storia delle chiese cristiane agli orari degli autobus, dalla letteratura ispirata ai luoghi della visita ai grandi personaggi della storia transitati in questi luoghi. La struttura della guida è semplice. Il percorso proposto parte idealmente da Sud, dal deserto del Neghev, poi si risale costeggiando il Mar Morto fino a Gerusalemme e Betlemme. Per queste due città, le più visitate dai cristiani, ci sono informazioni dettagliate per tutti i luoghi da visitare. Infine, la Galilea e una selezione di altri siti di particolare interesse.
    In appendice al volume, una sezione dedicata a brevi meditazioni evangeliche. Di ogni sito il libro offre le informazioni essenziali relative alla storia e all'archeologia, ma anche i riferimenti biblici, curiosità, attualità e approfondimenti. Fotografie e piantine aiutano a contestualizzare i luoghi e a facilitarne la visita. Allegata alla guida è una grande cartina di Israele e Palestina con le informazioni essenziali. Questa guida nasce nell'ambito della Custodia di Terra Santa: "Ai frati che da secoli amano e indagano queste terre, si deve, infatti, una parte irrinunciabile del patrimonio di informazioni cui possiamo attingere per meglio conoscerne la storia, l'archeologia e la spiritualità", conclude l'autrice che cita fra Pietro Kaswalder, che tanto si è occupato della geografia della Terra Santa, fra Gregor Geiger, autore della guida ufficiale della Custodia e fra Eugenio Alliata "al cui instancabile lavoro ogni ricerca o approfondimento prima o poi approda".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA