Unitalsi: Progetto Piccoli con Albastar

Parte la raccolta fondi per le famiglie dei bambini ricoverati

(ANSA) - ROMA, 3 GIU - Da questo mese di giugno, Albastar, partner principale di Unitalsi nel trasporto aereo diretto a Lourdes, già sostenitrice del "Progetto dei Piccoli" rinnova la propria solidarietà per aiutare i bambini malati e che si sottopongono a lunghe cure lontano dalla propria città. Dal mese di giugno e per tutta la programmazione estiva dei voli della compagnia aerea privata spagnola, il personale di bordo si farà promotore del progetto e inviterà i passeggeri più sensibili a scegliere di sostenere l'accoglienza, l'assistenza e il conforto di tante famiglie in difficoltà. "La condivisione degli intenti è la migliore risposta all'agire sociale - è quanto dichiara Antonio Diella, Presidente Nazionale dell'Unitalsi -; la consolidata collaborazione con Albastar nell'attenzione al trasposto aereo delle persone in difficoltà, dei pellegrini e di tutti i soci dell'Unitalsi, che aderiscono al camino della nostra associazione e vivono l'esperienza di pellegrinaggio e condividono uno stile di vita improntato alla carità - continua Diella -, ha prodotto una consapevole ma naturale responsabilità sociale. Tutti, infatti, dovremmo essere chiamati ad essere più consci di quanto potenzialmente possiamo essere strumento di carità".
    "Il Progetto dei Piccoli - sottolinea Cosimo Cilli, consigliere nazionale e responsabile dei progetti associativi - è nato quindici anni fa proprio dall'attenzione ai bisogni delle famiglie incontrate nei pellegrinaggi e nelle attività quotidiane organizzate dall'Associazione sui territori, ed è più che mai una risposta concreta alla richiesta di aiuto per affrontare lunghi periodi fuori dal luogo di residenza e poter curare i propri bambini e ragazzi nei centri pediatrici di eccellenza, come l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù con il quale abbiamo appena siglato un protocollo d'intesa per accogliere sempre più famiglie".
    "Siamo lieti di sostenere Unitalsi in questa ammirevole iniziativa di solidarietà. I passeggeri di Albastar potranno sostenere il progetto con un piccolo contributo di qualsiasi valuta, da riporre nelle apposite buste che verranno fatte circolare su tutti i voli del nostro network di destinazioni. Il nostro personale di bordo contribuirà con entusiasmo ad assicurare il successo della campagna e ringraziamo anticipatamente i nostri passeggeri che daranno il loro generoso contributo", commenta Giancarlo Celani, Chief Commercial Officer di Albastar.
    Otto case di accoglienza sono già realtà a Roma, Genova, Perugia, Pescara, Padova e Latina. Oltre 300 le famiglie accolte nell'ultimo anno. Il progetto aiuterà famiglie in difficoltà, con alloggi gratuiti vicino ai principali ospedali pediatrici italiani, e servizi di accompagnamento e trasporto nelle città di Milano, Bologna, Firenze, Napoli e Palermo.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA