Paolo VI, l'amarezza per legge divorzio

Un libro di mons. Fisichella dà voce a chi lo ha conosciuto

(ANSA) - ROMA, 18 LUG - "L'esito negativo, pur se non imprevisto, lo amareggiò tanto": a parlare così fu Giulio Andreotti, riferendosi alla reazione di Papa Paolo VI in merito ai risultati del referendum sulla legge sul divorzio. Andreotti è uno dei testimoni ascoltati negli anni per la causa di beatificazione e canonizzazione di Giovanni Battista Montini.
    In occasione della prossima canonizzazione di Paolo VI, in programma il 14 ottobre 2018, è uscita in libreria per le Edizioni San Paolo una nuova edizione rivista e aggiornata di "Ho incontrato Paolo VI. La sua santità dalla voce dei testimoni" di mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.
    Fisichella è stato anche il ponente della causa di beatificazione e canonizzazione di Paolo VI e nel libro dà voce a quanti lo hanno incontrato, secondo quanto emerge dalle testimonianze rilasciate.
    Tra gli episodi narrati nel libro anche quello sulla enciclica Humanae Vitae che proprio in questi giorni compie i cinquanta anni dalla pubblicazione. Tra coloro che si erano espressi, durante i lavori del Concilio Vaticano II, per un cambiamento dei principi della morale sul matrimonio e la procreazione era il cardinale Leon-Joseph Suenens. La reazione di Paolo VI, che infatti con la sua enciclica decise di confermare la dottrina dei predecessori, è attestata dalle stesse parole di Suenens che, dopo avere incontrato il Papa raccontò: "E' stata la peggior udienza della mia vita. Il Santo Padre mi ha detto che avevo perso ogni credito presso i vescovi del Concilio... E' stato duro, è stato tranciante e non è stato possibile replicare".
    Il nome e la persona di Paolo VI sono fortemente legati al Concilio Vaticano II: dal libro emerge però anche l'esistenza personale di Papa Montini che normalmente non è di dominio pubblico. A chiudere il libro è il racconto del miracolo che ha portato Paolo VI alla canonizzazione, avvenuto quasi in contemporanea con la solenne celebrazione in Piazza San Pietro della sua beatificazione e in una piccola cittadina della Lombardia, non molto distante da Concesio, luogo natale di Giovanni Battista Montini.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA