Il nodo accoglienza in un libro-commedia

Una storia per riflettere sui valori del Vangelo

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Un parroco, il rapimento di un gatto, un biglietto di rivendicazione con tanto di errore ortografico.
    parte da qui un libro-commedia, "Che succede signor parroco?", firmato da Carlo Maria Paradiso per le Edizioni San Paolo. Una commedia che però non si allontana molto dalla realtà e vuole far riflettere sui temi dell'accoglienza.
    Una mattina come tante altre, la gente in parrocchia si accorge che don Giustino è improvvisamente cupo, prima della messa. Di fatto, egli sale all'altare e fa un'omelia durissima, accusatoria. Le voci si diffondono, la gente comincia a discutere, si scatena una "caccia" senza tregua, che coinvolgerà, in un crescendo di pathos e ironia, tutto il paese e non solo.
    Un libro che, partendo da un'occasione dai toni di commedia, diviene dunque una riflessione sul tema dell'accoglienza, delle parrocchie e della condivisione secondo il Vangelo. Non manca nessuno: dalla sindaca leghista al vescovo preoccupato di non finire sui giornali, dal pettegolezzo di paese alla globalità della "rete".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA