Papa: mondo fatica a vivere accoglienza

"Ero straniero e mi avete accolto: è una regola del Vangelo"

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 8 SET - Il mondo "fatica" a vivere il valore dell'accoglienza. Lo ha detto il Papa nell'udienza alle Benedettine. "La vostra vita comunitaria testimonia l'importanza dell'amore e del rispetto reciproco.
    Infatti, voi provenite da luoghi ed esperienze diversi, e voi stesse siete diverse tra voi, perciò l'accoglienza vicendevole è il primo segno che date in un mondo che fatica a vivere questo valore", ha sottolineato Papa Francesco. "Siamo tutti figli di Dio e la vostra preghiera, il vostro lavoro, la vostra ospitalità, la vostra generosità, concorrono a manifestare una comunione nella diversità - ha aggiunto il pontefice - che esprime la speranza di Dio per il nostro mondo: un'unità fatta di pace, di accoglienza reciproca e di amore fraterno". Il Papa ha sottolineato l'importanza della ospitalità nel carisma benedettino "in obbedienza a quella parola del Signore Gesù che fa parte integrante della sua regola di comportamento riportata nel Vangelo di Matteo: 'Ero straniero e mi avete accolto'".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA