Ville Castel Gandolfo, 110mila visitatori nel 2017

Direttore Gianoli, "avvertita assenza Papa, ma apertura è gran dono"

    "La mancanza del Pontefice si è sentita. D'altro canto, è inevitabile. Non si può sostituire la presenza del Papa con alcunché". Così il direttore delle Ville pontificie di Castel Gandolfo, Osvaldo Gianoli, commenta in un'intervista all'Osservatore Romano la nuova fase apertasi con Bergoglio - che l'ha visitata rare volte e per poche ore - per la residenza papale sul lago di Albano.

    "Dobbiamo ricordare che Francesco non va in vacanza, quindi non viene a Castello - ricorda Gianoli -. Per questo ha pensato di aprire le ville a tutti. Così ha voluto fare un grande dono, non solo ai dipendenti, ma a tutti. Questa è la novità. In pratica, un bene così prezioso della Santa Sede è stato messo a disposizione di tutti". "Ho voluto, quindi, che le ville fossero preparate proprio come se dovessero ospitare il Papa - prosegue -. L'apertura è stata resa possibile grazie alla collaborazione con i Musei vaticani. La prima visita si è svolta l'8 maggio 2014. Siamo partiti con una presenza di circa 10.600 visitatori nel primo anno". All'inizio "si poteva solo accedere ai giardini, accompagnati da una guida e con la prenotazione obbligatoria". Nell'ottobre 2015 "abbiamo aperto anche la Galleria dei Ritratti dei Pontefici, dove è stata allestita un'esposizione sui Papi dal XVI secolo a oggi".

    In quell'occasione "si è offerta la possibilità di visitare le ville con un mezzo ecologico, un pulmino a gas che fa un giro di quattro-cinque chilometri all'interno, in modo da mostrare i giardini all'italiana, la parte agreste e la fattoria. Passa anche davanti alla fontana dell'Orfeo, costruita degli anni Trenta". "È la più grande del Vaticano - spiega ancora il direttore -, con una lunghezza di settanta metri e con una portata di quattromila litri di acqua al minuto".

    Gianoli riferisce poi che "nel 2015 le presenze sono salite a circa 28.400. Nel 2016, a fine anno, abbiamo aperto ai visitatori anche l'appartamento pontificio, sia la parte pubblica, sia quella privata. Siamo passati così a circa 67.000 presenze. Lo scorso anno abbiamo chiuso con circa 110.000 visitatori". "Quest'anno le previsioni danno già un incremento sul numero di visitatori rapportato allo stesso periodo dell'anno scorso - conclude -. Ricordo che le ville sono aperte tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30, e il sabato dalle 9.30 alle 16.30. Da quest'anno abbiamo aperto anche la domenica, dalle 9.30 alle 15.30, ma solo nei mesi di aprile, maggio, giugno, settembre e ottobre".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: