Percorso:ANSA > Nuova Europa > Scienza & Tecnologia > Enea, arriva prima mappa ecosistemi naturali Europa centrale

Enea, arriva prima mappa ecosistemi naturali Europa centrale

Boschi e fiumi su area 100 milioni ettari coprono 60% territorio

02 agosto, 18:25
(ANSA) - ROMA, 2 AGO - Realizzata la prima mappa transnazionale delle infrastrutture verdi dell'Europa centrale: su un'area di 100 milioni di ettari tra Italia, Austria, Germania, Polonia e Repubblica Ceca, gli ecosistemi naturali e semi-naturali coprono 60 milioni di ettari, pari al 60% del territorio. A metterla a punto l'Enea - che in Italia ha validato la mappa per il parco fluviale del Po nel tratto piemontese compreso tra le province di Alessandria e Vercelli - e gli altri nove partner del progetto europeo MaGICLandscapes. "Le infrastrutture verdi e blu - spiega l'Enea - sui 60 milioni di ettari dell'area presa in esame sono costituite al 70% da boschi, praterie, laghi e fiumi e al restante 30% da aree semi-naturali, come il verde urbano e alcune tipologie di territori agricoli". Ma per esempio - continua l'Enea - la mappatura ha messo in evidenza "la totale assenza di ecosistemi naturali essenziali alla sicurezza del territorio e alla qualità dell'ambiente su 40 milioni di ettari, circa il 40% del territorio"; questo a causa dell'urbanizzazione e dello sfruttamento per scopi produttivi. Per quanto riguarda il parco fluviale del Po, l'Enea ha individuato su 14 mila ettari di territorio le aree naturali e agricole che contribuiscono alla 'salute' dell'ambiente grazie a servizi ecosistemici, come la depurazione dell'aria e dell'acqua, l'approvvigionamento di cibo e legname, la riduzione dell'erosione e del rischio alluvioni, la conservazione della biodiversità e del ciclo idrogeologico.

(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: