Percorso:ANSA > Nuova Europa > Politica > Ince: opportunità per le Pmi della 'Nuova via della Seta'

Ince: opportunità per le Pmi della 'Nuova via della Seta'

Conferenza internazionale a Trieste 19 maggio

10 maggio, 19:20

(ANSA) - TRIESTE - Fare il punto sul Belt and Road Initiative ("Nuova Via della Seta") - il piano di investimenti cinese da un trilione di dollari, recentemente lanciato per rafforzare le infrastrutture logistiche per il trasporto di merci e servizi dalla Cina all'Europa.

E' questo l'obiettivo principale della conferenza internazionale in programma per il 19 maggio al Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, organizzata dall'Iniziativa Centro Europea (Ince) e dalla Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (Bers), con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Comune di Trieste. L'evento dedicherà una particolare attenzione alle opportunità di crescita e di accesso ai finanziamenti per le imprese nell'area dell'Europa sud-orientale nell'ambito della 'Nuova via della Seta'.

Vi parteciperanno i rappresentanti del Governo italiano e dei Paesi dei Balcani Occidentali, esponenti delle istituzioni europee, della Bers, della Banca Europea per gli Investimenti, (Bei), della Banca Mondiale, di istituzioni finanziarie cinesi e del settore privato. Per l'Italia sarà presente il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio.

Si tratterà di un'occasione per approfondire i temi collegati sia al commercio cinese che agli investimenti nella regione, al fine di identificare le aree prioritarie come l'integrazione regionale e la rimozione delle potenziali barriere commerciali.

"E' un evento che si propone come il primo di una serie di appuntamenti annuali con lo scopo di sviluppare una piattaforma di raccordo tra i principali stakeholder pubblici e privati nell'Europa sud-orientale -un'iniziativa che risponde perfettamente alla vocazione multilaterale dell'Ince che da 25 anni si mette a disposizione dei Paesi dell'area, facilitando il dialogo e integrazione", ha sottolineato il segretario generale dell'Ince, ambasciatore Giovanni Caracciolo di Vietri, durante la presentazione in anteprima della conferenza tenutasi martedì presso la sede dell'Ince. "Sono particolarmente soddisfatta che sia Trieste il luogo di incontro di questo importante incontro internazionale - riteniamo che sia un incontro di grande qualità non solo qualificante per il nostro territorio ma anche una grande responsabilità" ha detto la Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani. Il programma della conferenza del 19 maggio prevede un primo inquadramento da parte di rappresentanti istituzionali di alto livello, seguito da due sessioni dedicate all'esame delle infrastrutture esistenti nell'area di interesse e le prospettive di sviluppo e infine da due panel dedicati alle opportunità per le piccole e medie imprese. L'incontro sarà inoltre un'occasione per approfondire i programmi Bers dedicati al supporto delle piccole e medie imprese e per evidenziare come l'Ince possa fungere da punto di raccordo per le imprese italiane interessate a tali strumenti. Nei margini della conferenza, una delegazione di rappresentanti istituzionali e di imprenditori cinesi accompagnata da esperti dell'Ince e della Bers visiterà l'Autorità portuale di Trieste. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: