Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Ue: progetto per promuovere trasporto intermodale

Ue: progetto per promuovere trasporto intermodale

Si chiama Inter-Connect, presentato all'Ince a Trieste

30 novembre, 17:29
(ANSA) - TRIESTE, 30 NOV - Promuovere il trasporto intermodale passeggeri e il trasporto ferroviario nella regione Adriatico Ionica. E' il contenuto del progetto europeo INTER-CONNECT, presentato all'Ince a Trieste.

Il progetto europeo "INTER-CONNECT - Intermodality Promotion and Rail Renaissance in the Adriatic - Ionian Region", promosso nell'ambito del Programma ADRION e finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e dallo strumento di assistenza pre-adesione (IPA II), promuove il trasporto intermodale passeggeri e quello ferroviario nella regione Adriatico Ionica, sostenendo istituzioni e operatori nell'individuare proposte per migliorare la connettività dell'area. Esso coinvolge un partenariato internazionale di 7 Paesi (Albania, Croazia,Grecia, Italia, Montenegro, Serbia e Slovenia). Per l'Italia,partecipano il Segretariato Esecutivo dell'InCE, l'Istituto sui Trasporti e la Logistica (ITL) e la Regione Emilia Romagna. La Regione Fvg partecipa come partner associato e supporta le azioni progettuali in qualità di autorità responsabile delle politiche in materia di trasporto pubblico locale. La durata del progetto è di 24 mesi (1° gennaio 2018 - 31 dicembre 2019) e il budget è di 1,6 milioni di euro. Il progetto prevede la realizzazione di otto casi studio (uno a Trieste), l'organizzazione di corsi di formazione per le autorità locali, sviluppo di una piattaforma di cooperazione intersettoriale con il coinvolgimento degli attori ai vari livelli (locale/regionale, nazionale, transnazionale). Il caso studio a Trieste riguarda il miglioramento dei collegamenti multimodali di trasporto pubblico, con particolare attenzione alla connettività tra il trasporto pubblico locale e i servizi marittimi, concentrandosi su due azioni: migliorare i collegamenti intermodali con le linee marittime stagionali transnazionali definendo misure per promuovere l'accessibilità del terminal passeggeri Molo IV; valutare il potenziale di un nuovo servizio di trasporto pubblico marittimo che, estendendo l'attuale Trieste-Muggia, garantisca il collegamento con Capodistria. Il progetto è stato presentato a Trieste, all'InCE, con Regione Fvg, Comune di Trieste, Trieste Trasporti e i principali stakeholders regionali. All'incontro si è parlato anche del biglietto unico integrato autobus-treno, frutto di un accordo tra Trieste Trasporti e Slovenske Zeleznice, per la connessione ferroviaria Villa Opicina-Lubiana, che in una prima fase sarà operativo da gennaio a giugno 2019. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: