Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Valensise, avvicinamento Bosnia a Ue, superare divisioni

Valensise, avvicinamento Bosnia a Ue, superare divisioni

Segretario generale Farnesina, passi avanti anche Serbia-Kosovo

20 febbraio, 18:01
(ANSA) - TRIESTE - "Se la Bosnia rimane prigioniera delle sue divisioni, sarà male per la Bosnia stessa. La strada dell'avvicinamento è quella che consentirà al meglio alla Bosnia di superare le diffidenze". Lo ha detto all'ANSA il Segretario generale del Ministero degli Esteri, Michele Valensise, nel corso di una visita ufficiale all'Iniziativa Centro Europea a Trieste.

"Bisogna fare di tutto - ha aggiunto Valensise - perché la Bosnia superi la posizione di fanalino di coda tra i Paesi che si stanno avvicinando all'Unione Europa. Il nostro impegno è per favorire la maggiore consapevolezza tra i bosniaci sul fatto che le divisioni non aiutano il Paese, ma al contrario lo condannano allo stallo".

Lunedì prossimo il Parlamento di Sarajevo è chiamato ad approvare una dichiarazione sulle riforme per proseguire il cammino di integrazione europeo.

Parlando del negoziato in corso tra Unione Europea e Serbia, Valensise ha riconosciuto che in passato ci "ci sono stati dei rallentamenti. Tuttavia - ha aggiunto - la volontà dei serbi di andare avanti è un fatto oggettivo". Secondo il segretario generale della Farnesina, "c'è stato qualche passo avanti" nei rapporti tra Serbia e Kosovo, "anche grazie all'Italia". (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: