Percorso:ANSA > Nuova Europa > Ungheria > Migranti: corte Ue respinge ricorsi contro 'relocation'

Migranti: corte Ue respinge ricorsi contro 'relocation'

Rigettate cause, critiche Slovacchia e Ungheria

07 settembre, 10:32
(ANSA) - BRUXELLES - La Corte di giustizia Ue respinge i ricorsi di Slovacchia e Ungheria contro le 'relocation' dei richiedenti asilo da Italia e Grecia. Nella sentenza i giudici spiegano che "il meccanismo contribuisce effettivamente e in modo proporzionato a far sì che la Grecia e l'Italia possano far fronte alle conseguenze della crisi migratoria del 2015".

La decisione della corte è "oltraggiosa e irresponsabile" e "mette a rischio la sicurezza dell'Europa". Questo il commento di Budapest. "La sentenza è scandalosa e irresponsabile", secondo il ministro degli esteri ungherese Peter Szijjarto, che ha commentato la decisione della corte di giustizia nel corso di una conferenza stampa. "Questa sentenza è politica, non giuridica, minaccia il futuro e la sicurezza dell'Europa, è contraria agli interessi delle nazioni e dell'Ungheria", ha detto ancora. "Faremo tutto il possibile per difendere il nostro paese contro lo strapotere delle istituzioni dell'Ue", ha aggiunto, facendo capire che l'Ungheria non intende accogliere richiedenti asilo neanche dopo la sentenza di oggi. "La battaglia vera comincia solo adesso", ha detto. I partiti di opposizione invece hanno accolto la sentenza come una sconfitta del governo Orban, che renderà indifendibile la sua posizione sull'emergenza di immigrazione.

(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati