Percorso:ANSA > Nuova Europa > Moldova > Moldavia: scontro istituzionale su nomina ministro

Moldavia: scontro istituzionale su nomina ministro

Presidente rifiuta da dicembre, interviene Corte costituzionale

18 ottobre, 10:55
(ANSA) - TRIESTE - La Corte costituzionale della Moldavia ha ammesso la possibile sospensione temporanea del presidente del paese, Igor Dodon, dopo il suo reiterato rifiuto di nominare il nuovo ministro della Difesa. La Moldavia ha il dicastero vacante dal dicembre scorso, quando il precedente ministro ha rassegnato le dimissioni dopo alcuni scontri politici nella maggioranza.

La sentenza della Corte ha stabilito che il presidente Dodon può essere sollevato dalle sue prerogative per "il deliberato rifiuto di esercitare il proprio mandato costituzionale". Dodon ha definito la decisione "una pesante violazione" dei poteri dei giudici e minacciato manifestazioni di protesta. Il primo ministro Pavel Filip, alla guida di un governo europeista, ha proposto due volte a settembre il nome di Eugen Sturza come nuovo ministro, ma il filorusso Dodon ha rifiutato di nominarlo. Il presidente ha motivato la sua contrarietà puntualizzando che Sturza non proviene dalla carriera militare.

(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: