Percorso:ANSA > Nuova Europa > Macedonia > Macedonia: premier Zaev ringrazia deputati opposizione

Macedonia: premier Zaev ringrazia deputati opposizione

Per loro si' all'accordo. Soddisfazione Tsipras, Tusk, Hahn

20 ottobre, 17:34
(ANSAmed) - SKOPJE, 20 OTT - Il premier macedone Zoran Zaev ha ringraziato i deputati dell'opposizione conservatrice, otto secondo i media locali, che nella tarda serata di ieri in Parlamento hanno votato a favore dell'accordo con la Grecia sul nuovo nome (Macedonia del nord) e delle relative modiche costituzionali. Per l'approvazione era necessaria la maggioranza dei due terzi, che il governo non aveva. I voti a favore sono stati 80 su 120, il minimo richiesto.

Nelle ultime ore Zaev e' riuscito ad assicurarsi l'appoggio di alcuni esponenti dell'opposizione anche per la sua decisione, stando ai media locali, di rilasciare alcuni oppositori detenuti dopo le condanne per le violenze in parlamento dell'aprile 2017.

"Voglio ringraziare in particolare i membri del Vmro-Dpmne (il partito dell'opposizione conservatrice, ndr) che si sono posti al sopra degli interessi di partito e personali, mettendosi dalla parte degli interessi del Paese e votando si' agli emendamenti", ha detto Zaev ai giornalisti in Parlamento. "Con questa decisione siete diventati degli eroi. Oggi scriviamo la storia e voi siete divenuti i suoi protagonisti", ha aggiunto con riferimento ai rappresentanti dell'opposizione che hanno votato a favore. Secondo il segretario generale del Vmro-Dpmne Igor Janushev, la maggioranza di governo avrebbe pagato alcuni deputati dell'opposizione per indurli a votare a favore dell'accordo.

Cosa questa respinta dal governo che ha annunciato azioni legali. Il leader del Vmro-Dpmne Hristijan Mickoski, contrario all'accordo con Atene al pari del presidente Gjorgje Ivanov, ha denunciato anch'egli le pressioni fatte dalla maggioranza per ottenere il voto favorevole, e ha parlato di 'venerdi' nero', e del 'giorno peggiore della storia macedone'. Non siamo contro Ue e Nato - ha detto - ma il premier Zaev per ottenere il si' agli emendamenti costituzionali ha violato la democrazia. Grande soddisfazione per il si' del parlamento all'accordo sul nome e' stata espressa dal premier greco Alexis Tsipras secondo il quale il voto di Skopje e' "un grande passo avanti verso il nostro comune successo, un passo importante per un futuro pacifico ai nostri popoli". Congratulazioni sono giunte dal presidente del Consiglio Ue Donald Tusk ('un grande passo avanti verso il posto che vi spetta nella nostra comunita' transatlantica'), dal commissario Ue all'allargamento Johannes Hahn ('un grande giorno per la democrazia a Skopje. Mi congratulo con tutti coloro che hanno scelto di andare lungo la strada europea') e dal segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ('avete sfruttato l'occasione storica di portare il Paese nella Nato').(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: