Percorso:ANSA > Nuova Europa > Bosnia Erzegovina > Serbia: Tribunale permette ripresa processo Srebrenica

Serbia: Tribunale permette ripresa processo Srebrenica

Accuse archiviate a luglio per ragioni burocratiche

05 ottobre, 12:53
(ANSA) - TRIESTE - Il primo processo aperto in Serbia per le uccisioni di massa di bosniaci a Srebrenica potrà riprendere, dopo che la Corte d'appello ha ribaltato la decisione precedente che aveva imposto al procuratore di fornire nuove accuse a carico di otto ex poliziotti. Lo riporta l'agenzia Beta, evidenziando che il procedimento potrà dunque continuare e valutare le responsabilità degli imputati per il massacro avvenuto nel luglio 1995 nel villaggio di Kravica.

Il processo è cominciato a febbraio ma le accuse iniziali sono state archiviate a luglio perché non presentate dal procuratore competente, dal momento che a quel tempo la posizione di procuratore per crimini di guerra era vacante. Il nuovo procuratore, Snezana Stanojkovic, ha quindi avanzato formale richiesta di ripresa del processo, respinta tuttavia dalla Corte superiore. Quella decisione è stata ora superata dalla Corte d'appello.

Gli otto ex membri della polizia speciale serbo-bosniaca sono accusati di aver organizzato e perpetrato l'esecuzione di oltre 1.300 civili bosniaci in un deposito agricolo. I prigionieri erano stati catturati dopo la caduta di Srebrenica nelle mani delle forze serbo-bosniache. Le uccisioni in questione fanno parte della serie di massacri avvenuti nel luglio 1995 dopo la presa della città, seguita dal massacro si circa 8mila uomini e ragazzi di nazionalità bosniaca. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati