Percorso: Motori > Speciali > Nuova XE, la 'piccola' Jaguar con le doti per essere regina
Post-it

Nuova XE, la 'piccola' Jaguar con le doti per essere regina

Design, high tech e prestazioni per confrontarsi con le tedesche

10 ottobre, 14:32
Nuova XE, la 'piccola' Jaguar con le doti per essere regina Nuova XE, la 'piccola' Jaguar con le doti per essere regina

Jaguar lancia dalla passerella del Salone di Parigi il guanto di sfida alle 'tre tedesche' protagoniste del mercato premium. Con la nuova berlina XE - i cui motori diesel e a benzina spaziano da 163 a 340 Cv - la Casa britannica andrà infatti a competere direttamente con le varie Audi, Bmw e Mercedes, forte del successo ottenuto dal 'Giaguaro' con le esistenti XJ, XF e F-Type e, soprattutto, supportata da un piano d'investimenti (fa parte di un programma da 1,5 miliardi di sterline) che ha permesso di utilizzare in questa berlina sportiva di segmento 'medio superiore' tecnologie e soluzioni costruttive prima riservate ai modelli di fascia alta.

La nuova XE, ad esempio, è la prima auto nella sua classe ad utilizzare una monoscocca ad alta densità d'alluminio. Questa struttura estremamente robusta ma al tempo stesso leggera, insieme alla sospensione anteriore a doppio braccio oscillante e al sistema Integral Link nell'asse posteriore, è determinante - ribadiscono alla Jaguar - per ottenere gli elevati standard fissati da questo nuovo modello in termini di dinamica di guida.

''Il corpo vettura della XE utilizza più del 75% di alluminio, - ha detto Mark White, Jaguar chief technical specialist, lightewight vehicle tecnologies - una percentuale che supera di gran lunga quella presente su qualsiasi altra vettura della sua categoria. Questo ci dà una struttura con un ineguagliabile contenimento del peso, leggera ma anche molto robusta, con livelli estremamente elevati di rigidità torsionale e sicurezza, senza che per questo siano stati compromessi lo stile o la raffinatezza della vettura''. Il risultato è una vettura molto efficiente, con un'aerodinamica da record (il Cx pari a 0,26 è il migliore di sempre per una Jaguar) e una forte personalità dinamica. 'Abbiamo voluto creare un forte senso di movimento - ha spiegato Ian Callum, Jaguar director of design - e abbiamo dato alla XE un look dinamico ed essenziale. Proporzioni esterne eleganti e ribassate in stile coupé, si combinano con un 'contenitore' efficiente che è subito riconoscibile come una vera Jaguar ''. Primo modello sviluppato dalla nuova architettura modulare di Jaguar Land Rover, la XE è lunga 4.672 mm e propone un passo di 2.835 mm (a tutto vantaggio dell'abitabilità) e una ribassata posizione dei sedili, soluzioni che hanno permesso di realizzare proporzioni perfette nel corpo vettura e disegnare un profilo molto aerodinamico. Anche gli interni sono in perfetta sintonia con la cura dedicata alla carrozzeria: l'abitacolo offre elevati livelli di confort e spaziosità, combinando - grazie alle finiture e ai materiali pregiati - la tradizionale maestria artigianale Jaguar con la funzionalità delle dotazioni, tra cui spicca il nuovo sistema di infotainment InControl con display touchscreen da 8 pollici. La gamma motori parte dal nuovissimo 4 cilindri Ingenium 2.0 TDi nelle due tarature da 163 e 180 Cv (consumi da 3,8 litri per 100 km/h) e arriva al V6 3.0 benzina con doppia sovralimentazione Vortex da 340 Cv (0-100 in 5,1 sec.) passando per la variante 2.0 turbo benzina della famiglia Ingenium proposta nelle tarature da 200 e 240 Cv. Questi propulsori si combinano con la trasmissione automatica ZF a 8 rapporti e - nei diesel - con un cambio manuale a 6 marce.

Quattro gli allestimenti Pure, S, R-Sport e Prestige, con dotazioni che esaltano di volta in volta la funzionalità, la sportività o l'esclusività. In Italia il lancio avverrà nel maggio 2015 con prezzi che partono per la XE Pure con motore Ingenium TDi 163 Cv da 37.750 euro. (ANSA).