Percorso: Motori > Speciali > Congresso Fai, per tracciare il futuro dell'autotrasporto

Congresso Fai, per tracciare il futuro dell'autotrasporto

Dal 13 al 15 giugno il settore si riunisce a Parma

14 giugno, 20:10
Congresso Fai, per tracciare il futuro dell'autotrasporto Congresso Fai, per tracciare il futuro dell'autotrasporto

ROMA - Il futuro dell'autotrasporto passa da Parma, con il XXI Congresso della Federazione Autotrasportatori Italiani e l'Assemblea pubblica Conftrasporto: a partire da domani, 13 giugno, e fino a domenica, gli addetti ai lavori si riuniscono per affrontare in maniera unitaria le problematiche dell'autotrasporto in Italia, per tracciare il futuro del settore e per analizzare il rapporto tra imprese, dipendenti e associazioni di categoria.
Si comincia domani alle ore 15 al Grand'Hotel de la Ville di Parma, con la riunione dei segretari nazionali e territoriali delle Federazioni facenti capo a Conftrasporto. Più intensa la giornata di sabato 14, con le due sessioni del seminario di studio Conftrasporto, alle quali parteciperanno circa 250 imprese, e con l'assemblea congressuale Fai che procederà alle elezioni e all'approvazione di alcune modifiche statutarie. Infine, domenica 15 dalle 10 alle 13, è in programma l'assemblea pubblica Conftrasporto, con gli interventi dei presidenti nazionali delle associazioni aderenti alla Confederazione del Trasporto, della Logistica e della Spedizione. Nella giornata di domenica, la federazione prevede circa 300 presenze.
"Tra le tematiche che affronteremo - ha detto il segretario generale Fai Pasquale Russo - spiccano la lotta all'abusivismo e all'illegalità". Sul tavolo anche il piano generale della logistica, strumento importante per rilanciare un settore che, secondo i dati della federazione, "contribuisce al 14 per cento del Pil del Paese".
A Parma il mondo dell'autotrasporto che si riconosce in Conftrasporto vuole anche guardarsi allo specchio e pensare a "quali iniziative sostenere sia per la politica dei trasporti, sia dal punto di vista organizzativo interno; quali rapporti sviluppare con tutte le federazioni per creare sinergie nel mondo della rappresentanza sindacale; quali le modalità per rafforzare il peso del settore che sarà chiamato ad affrontare i cambiamenti del futuro", ha sottolineato il presidente Fai Paolo Uggè. Un fine settimana da "capitale dell'autotrasporto" per Parma che celebra così anche il rafforzamento della collaborazione con Confcommercio, confermata anche dalla decisione di condividere la sede provinciale. "È con grande onore - ha detto il presidente di Fai Parma, Leonardo Lanzi - che ospitiamo un evento così importante per il settore, che potrà essere vissuto a pieno, non solo dai nostri associati ma anche dalla cittadinanza interessata".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA