Percorso:Motori > Prove e Novità > Nuova Prologue teaser del futuro di Audi

Nuova Prologue teaser del futuro di Audi

Gran Coupé quattro posti da 605 Cv firmata da Marc Licthe

21 novembre, 10:42
Los Angeles Show, nuova Prologue teaser del futuro di Audi Los Angeles Show, nuova Prologue teaser del futuro di Audi

ROMA - In perfetto stile hollywodiano, utilizzando una terrazza affacciata su Los Angeles come palcoscenico, Audi ha presentato in anticipo rispetto all'Auto Show che si apre oggi al pubblico la sua concept Prologue. Un'ammiraglia che rappresenta un doppio manifesto: quello di una possibile coupé quattro posti top di gamma (quella che, aggiungendo due porte, potrebbe diventare la futura A9) e quello di concreto esempio del futuro stilistico della Casa di Ingolstadt, così come l'ha interpretato il nuovo responsabile del design Marc Lichte, molto apprezzato in azienda. "Con la sua filosofia chiara e la piena comprensione di ciò che costituisce il Dna di Audi - ha detto durante la presentazione Ulrich Hackenberg, membro del board di Audi AG per lo sviluppo tecnico - Lichte ha sviluppato una strategia di design che schiude prospettive completamente nuove. Moderno e molto coinvolgente, questo nuovo corso esprime in modo perfetto la competenza tecnologica e le ambizioni del Marchio in termini di qualità. La Audi Prologue è il primo esemplare di questa nuova strategia e costituisce una sorta di biglietto da visita".

Presentata come gran coupé a due porte, nella Prologue il design Audi diventa espressione ancora più decisa di una tecnica all'avanguardia. La linea - si legge nella nota - è "morbidamente elegante e allo stesso tempo tonicamente sportiva; le forme e le linee sono inconfondibili e apportano molte nuove idee". Con 5,10 metri di lunghezza, 2,94 di passo, 1,95 di larghezza e 1,39 di altezza è leggermente più corta e più bassa di una A8 di serie.

Il nuovo 'segno' firmato da Lichte si concretizza in una diversa interpretazione del single frame Audi. La grande mascherina è molto più larga e più piatta rispetto agli attuali modelli e l'accento sull'orizzontalità delle linee esprime tutta la potenza del dinamismo. "Prologue non è solo una showcar, quanto piuttosto un teaser per il nuovo linguaggio di design di Audi - ha ribadito Lichte - Tutto quello che vedete in questa auto, lo ritroverete nei futuri modelli di alto di gamma, A8, A7, A6 sia per quanto riguarda le proporzioni, sia per quanto riguarda il frontale. Abbiamo creato l'auto più sportiva del segmento lusso. La nostra équipe ha battuto nuove strade sia per quanto riguarda il design degli esterni, sia per quanto riguarda gli interni". Nell'abitacolo l'architettura si fonde infatti con il sistema dei display e dei comandi dando vita a un tutt'uno completamente nuovo. Ne è un esempio la plancia di fronte al passeggero costituita da un unico grande schermo. Al top - come dovrebbe proporre la futura quattro porte A9 - anche la tecnica utilizzata per questa concept car. Il motore biturbo V8 4.0 TFSI eroga 605 Cv e 750 Nm di coppia permettendo alla Prologue di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi. I consumi medi sono contenuti in 8,6 litri ogni 100 chilometri, con emissioni di CO2 pari a 199 g/km. Un'efficienza che si deve anche alla nuova tecnologia mild hybrid a 48 Volt che sta per approdare nelle Audi di serie. La rete alimenta un potente alternatore-starter che rende ibrida la catena cinematica e recupera fino a 12 kW in decelerazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA