Percorso:Motori > Prove e Novità > Anche Honda annuncia la sua auto fuel cell di serie

Anche Honda annuncia la sua auto fuel cell di serie

Berlina FCV a idrogeno in vendita in Giappone dal 2016

18 novembre, 20:33
Anche Honda annuncia la sua auto fuel cell di serie Anche Honda annuncia la sua auto fuel cell di serie

ROMA - Botta e risposta anche nel mondo (ancora rarefatto) delle auto a idrogeno. A poche ore di distanza dal reveal globale della Toyota Mirai, anche Honda ha presentato la versione definitiva della concept FCV (fuel cell vehicle) da cui deriverà il modello di serie programmato per essere commercializzato nel marzo 2016 in Giappone e successivamente negli Stati Uniti e in Europa. La nuova Honda FCV dispone di un'unità a celle di combustibile più piccola del 33% rispetto alla precedente, con una potenza di 100 kW (pari a 134 Cv) e una densità energetica pari a 3,1 kW/l che è superiore del 60% se confrontata con la fuel cell utilizzata in precedenza da Honda. La grande novità annunciata dalla Casa giapponese riguarda l'architettura complessiva, in quanto la FCV sarà la prima vettura a idrogeno al mondo a disporre dell'intero gruppo propulsore, cella a combustibile compresa, sistemato sotto al cofano anteriore. Questa caratteristica - sottolinea il comunicato di Honda - permette già oggi di ospitare 5 adulti in questa berlina e lascia la libertà di far evolvere la FCV in altre varianti di carrozzeria, quando il mercato delle auto alimentate a idrogeno richiederà diverse possibilità di scelta per i consumatori. Nella Honda FCV l'idrogeno è contenuto in un serbatoio alla pressione di 700 bar, tale da garantire un'autonomia di 700 km, e può essere rifornito in circa 3 minuti. Assieme alla berlina FCV Concept, Honda ha presentato un dispositivo esterno collegabile alla vettura e utilizzabile come riserva di energia in caso di blackout della normale rete elettrica. Denominato Power Exporter Concept, questo trasformatore-accumulatore riceve l'energia elettrica generata dalla cella a combustibile dell'auto e la restituisce (fino a 9 kW) per l'utilizzazione in casa o in altre situazioni di emergenza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA