Percorso:Motori > Norme e Sicurezza > In Svizzera si sperimenta il radar anti-contromano

In Svizzera si sperimenta il radar anti-contromano

Due anni di test in Canton Ticino

26 agosto, 11:56
In Svizzera si sperimenta il radar anti-contromano In Svizzera si sperimenta il radar anti-contromano

ROMA - La circolazione in contromano è uno tra i problemi di sicurezza stradale più diffusi nel mondo.

L'Italia non fa eccezione con centosettanta episodi, di cui dieci mortali, già avvenuti nei primi sei mesi dell'anno, secondo i dati dell'Osservatorio ASAPS.

In Svizzera invece, precisamente nel Canton Ticino, è partita la sperimentazione di un nuovo sistema radar, pensato per evitare che gli automobilisti entrino in autostrada in contromano. L'iniziativa è partita dall'USTRA, l'Ufficio federale delle strade, che ha fatto installare i dispositivi all'altezza degli svincoli. In questo modo i guidatori che imboccano la carreggiata nella direzione sbagliata vengono avvertiti con dei segnali luminosi e contemporaneamente parte una chiamata di emergenza alla polizia.

In autunno comincerà il periodo di prova che durerà due anni, dopodiché verrà deciso se estendere il sistema su tutte le autostrade svizzere. Il primo apparecchio è stato già installato sulla corsia sud-nord della A2 all'altezza di Monte Carasso; può individuare i veicoli in contromano, misurare la velocità e anche la distanza di sicurezza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA