Percorso:Motori > Industria e Mercato > Iniziata la produzione della nuova Ford Mustang

Iniziata la produzione della nuova Ford Mustang

I primi esemplari in europa nel corso del 2015

28 agosto, 17:33
Iniziata la produzione della nuova Ford Mustang Iniziata la produzione della nuova Ford Mustang

ROMA - Dopo il debutto nello scorso mese di marzo al Salone di Ginevra, la nuova Ford Mustang è arrivata sulle linee di montaggio dello stabilimento di Flat Rock, che sarà l'unico a occuparsi dell'assemblaggio dell'auto, destinata a essere venduta in centoventi paesi in tutto il mondo. Inoltre, per la prima volta in cinquanta anni di storia la Mustang sarà importata ufficialmente anche in Europa, con le prime consegne previste nel corso del 2015. Ci saranno anche le versioni con guida a destra, un'altra novità assoluta, dedicate al Regno Unito, all'Australia e al Sud Africa. Tutti i modelli 2015, infine, avranno un badge sul pannello strumenti con scritto 'Mustang - Since 1964'.

"La Mustang è e continuerà a essere un'icona a 4 ruote - ha dichiarato Joe Hinrichs, Presidente di Ford America - portarla in tutto il mondo consentirà agli appassionati di ogni continente di vivere finalmente la vera esperienza Mustang". In cinquanta anni ne sono stati venduti 9,2 milioni di esemplari e la Mustang è presente nell'immaginario collettivo di tantissime persone, non soltanto degli appassionati di auto. La sesta generazione è stata presentata sin da subito nelle carrozzerie fastback e convertible, con due motori disponibili, l'EcoBoost 2.3 da 310 CV e 434 Nm e il 5.0 V8 da 435 CV e 542 Nm. Novità di rilievo nel nuovo modello sono le sospensioni completamente indipendenti, con il ponte posteriore integral-link che mantiene inalterata l'altezza da terra della coda dell'auto nelle fasi di accelerazione e frenata. Anche l'alluminio ha avuto un ruolo importante, sia in alcuni componenti del comparto sospensivo, come le boccole, che nella carrozzeria, dove è stato impiegato per il cofano e i relativi pannelli laterali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA