Percorso:Motori > Eco Mobilità > H2R Ecomondo, 101.144 visitatori in 4 giorni di manifestazione

H2R Ecomondo, 101.144 visitatori in 4 giorni di manifestazione

Chiude con un successo la II edizione a Rimini Fiera

10 novembre, 10:30
L'auto pi potente di FCA? Una Dodge da 10.000 Cv L'auto pi potente di FCA? Una Dodge da 10.000 Cv

ROMA - Oltre 101.000 visitatori e 500 test drive, 12 marchi Partner e 4 convegni costituiscono il bilancio della seconda edizione di H2R all'interno delle piattaforma di Ecomondo, un prodotto chiave italiano per lo sviluppo sostenibile della mobilità. ''La formula di H2R al centro di Ecomondo ha dimostrato la sua efficacia - ha detto il Prof. Fabio Orecchini, presidente del comitato scientifico e ideatore di H2R - Due ministri, Galletti dell'Ambiente e Poletti del Lavoro, hanno visitato l'esposizione e hanno percepito il potenziale delle tecnologie automotive per lo sviluppo di un'economia sostenibile e la creazione di nuovi posti di lavoro. ''I visitatori e gli addetti ai lavori hanno potuto conoscere tutte le tecnologie che guardano al futuro, dalle auto a metano e bio-metano, ibride e ibride plug-in, fino alle auto elettriche, a idrogeno fuel cell, esposte insieme al centro della fiera di Ecomondo. La presenza dei 12 Partner di H2R 2014 Arval, Bmw, Bosch, Fiat Chrysler Automobiles, Ford, Hyundai, Landi Renzo, Lexus, Mopar, Porsche, Toyota e Volkswagen, ha permesso di attirare la grande affluenza di pubblico attorno ai modelli. I visitatori hanno così potuto approfondire la conoscenza di tecnologie e mezzi a basso impatto ambientale per poi testarli su strada in un percorso studiato per evidenziarne le potenzialità. Sono stati effettuati oltre 500 'test drive' a bordo di mezzi come BMW i3/BMW i3 con range extender; FCA 500L e Panda a metano; Hyundai ix35 Fuel Cell; Lexus NX Hybrid; Porsche Panamera S E Hybrid plug-in e Cayenne S E-Hybrid ; Toyota Yaris Hybrid e Auris NG; VW e-up!, e-Golf e Golf GTE ibrida plug-in. Il calendario di convegni e incontri ha affrontato temi a largo spettro, come ricerca, industria e istituzioni. Sono emersi numerosi spunti di riflessione sul concetto di ecomobilità e sull'intero sistema di mobilità urbano.

Sono emersi temi sull'ottimizzazione degli strumenti, dei servizi (treni, bus, car sharing, e-bike) e sulle abitudini dei cittadini che si muovono in un'ottica consapevolmente sostenibile. Tra gli argomenti affrontati la Smart Mobility con i sistemi di trasporto e logistica supportati dai sistemi ICT, all'interno delle Smart City; le nuove tecnologie sulla sicurezza stradale e l'accesso rapido alle informazioni sui flussi del traffico, l'uso di App, smartphone e tablet per una mobilità basata su servizi personalizzati e gestiti in tempo reale, con veicoli sempre più connessi che interagiscono con conducente, altri veicoli e infrastrutture cittadine. Alle quattro giornate di manifestazione sono intervenuti oltre 550 giornalisti accreditati. Il pubblico è stato anche coinvolto dalla 'voce' dei social network: su Twitter sono stati 5 milioni di 'impressions' e 900mila profili raggiunti. I 'Like' sulle pagine Facebook sono aumentati di 300 volte, mentre hanno raggiunto quota 347.000 contatti sulla pagina di Fimini Fiera.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA