Percorso:Motori > Industria e Mercato > La Ferrari sarà scorporata da Fca

La Ferrari sarà scorporata da Fca

Sul mercato 10% Cavallino negli Usa e in altro mercato Europa

29 ottobre, 21:15
Fca: sarà scorporata Ferrari Fca: sarà scorporata Ferrari

Ferrari sarà scorporata da Fca. La separazione verrà effettuata con un'offerta pubblica di una parte della partecipazione di Fca in Ferrari pari al 10%. La rimanente partecipazione di Fca in Ferrari sarà distribuita agli azionisti di Fca. La decisione - spiega la società - rientra nell'ambito di un piano per la realizzazione di una struttura di capitale appropriata a sostenere lo sviluppo di lungo termine del Gruppo. Il consiglio ha autorizzato il management ad intraprendere le azioni necessarie a completare queste operazioni nel 2015. Fca si attende che le azioni di Ferrari saranno quotate negli Stati Uniti e in un altro mercato europeo.

Fca: Marchionne, scelta migliore per Ferrari e gruppo
"Il cda sostiene la convinzione del management che quest'operazione rappresenti per Fca la scelta migliore per supportare il successo del Gruppo nel lungo termine e nel contempo rafforzare significativamente la struttura del capitale di Fca". Lo afferma l'ad di Fca Sergio Marchionne a proposito dello scorporo Ferrari. "Con l'intento di rafforzare il Piano 2014-2018 e di massimizzare il valore dei nostri business per gli azionisti, è appropriato che noi perseguiamo percorsi separati per Fca e Ferrari", aggiunge.

Fca: Elkann, scorporo Ferrari passo avanti strategia gruppo 
"Sono felice di questo nuovo passo in avanti nella strategia di sviluppo di Fca. Insieme alla recente quotazione delle azioni di Fca sul Nyse, la separazione di Ferrari preserverà la rinomata tradizione italiana e la posizione unica del business di Ferrari consentendo agli azionisti di Fca di continuare a beneficiare del valore intrinseco di questo business". Lo afferma John Elkann, presidente di Fca. 

Fca: in forte crescita i marchi del lusso (+35%)
Fca ha registrato nel terzo trimestre una forte crescita dei marchi del lusso (+35%). Ferrari ha registrato ricavi pari a 662 mln di euro (+24%), con 1.610 vetture consegnate (+8%) e un ebit di 89 mln, che include i 15 mln del compenso erogato a seguito delle dimissioni di Montezemolo. Al netto di tale importo, l'ebit è cresciuto di 16 mln. Maserati ha consegnato 8.896 vetture (3.953 nello stesso periodo 2013), grazie a Quattroporte e Ghibli. I ricavi sono pari a 652 mln (444 mln), l'ebit è salito da 43 a 90 mln. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA