Percorso:Motori > Industria e Mercato > Altri cinquanta giorni di ossigeno per la ex Saab

Altri cinquanta giorni di ossigeno per la ex Saab

Tribunale fissa al 29 novembre scadenza riorganizzazione

10 ottobre, 12:56
Altri cinquanta giorni di ossigeno per la ex Saab Altri cinquanta giorni di ossigeno per la ex Saab

ROMA - Ancora un filo di speranza per la sopravvivenza dell'ex Saab, azienda ora contraddistinta dalla sola denominazione Nevs (National Electric Vehicle Sweden) dopo che il Gruppo Saab AB, operante nel settore della difesa e dell'aeronautica, aveva revocato alla fine di agosto il diritto della Nevs ad utilizzare il marchio Saab. Con una decisione del tribunale del distretto di Vaenersborg, la National Electric Vehicle Sweden è stata autorizzata ad operare anche nell'ambito del piano di riorganizzazione fino al prossimo 29 novembre, così come era stato richiesto dall'amministratore di Nevs Lars Eric Gustafsson.

Questo prolungamento della gestione straordinaria potrebbe permettere il completamento dei programmi di rilancio dell'azienda che fino al maggio scorso ha prodotto 6 esemplari al giorno della 9.3 e soprattutto - secondo il presidente di Nevs, Mattias Bergman - ''offre la possibilità di finalizzare i negoziati con due costruttori di auto'' di cui non è stato fornito il nome.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA