Percorso:Motori > Industria e Mercato > Innovazione e qualità, punti forti di Renault Nuova Twingo

Innovazione e qualità, punti forti di Renault Nuova Twingo

Determinante condivisione progetto e produzione con Daimler

15 settembre, 12:07
Innovazione e qualità, punti forti di Renault Nuova Twingo Innovazione e qualità, punti forti di Renault Nuova Twingo

NANTES - La storia di Nuova Twingo parte nel 2008, quando Renault avvia il programma di rinnovo della sua city car. Vengono esaminati tre differenti studi di cui uno fortemente innovativo in quanto orientato verso un'architettura con motore e trazione posteriori, una soluzione che presenta numerosi vantaggi per una moderna city-car: maneggevolezza senza confronto e rapporto incomparabile tra abitabilità e compattezza. Tuttavia, i costi di sviluppo si rivelano troppo elevati per assicurare la redditività di un progetto del genere. È a questo punto che Renault incrocia la strada di Daimler che, a sua volta, riflette sulle future Smart ForTwo e ForFour. Nell'aprile 2010 viene stilato un accordo di progettazione congiunta, che ufficializza l'avvio di un progetto comune di city-car con motore posteriore.

''Grazie alla condivisione con Daimler dei costi di progettazione e di sviluppo - spiega Carsten Krapf, vice presidente aggiunto di Renault, responsabile del programma 'compatte' - siamo stati in grado di commercializzare una Twingo completamente nuova, dotata di un'architettura con motore posteriore, soluzione che costituisce un vantaggio competitivo nel segmento delle city-car ''. Sviluppate congiuntamente su un'unica piattaforma, le nuove generazioni di Twingo e Smart non beneficiano soltanto di sinergie a livello industriale. La condivisione degli investimenti ha infatti aperto nuove possibilità tecnologiche a livello di progettazione e di definizione, consentendo ad entrambi i partner di commercializzare modelli dal 'cuore comune', ma dalla carrozzeria ben differenziata. Progettate e prodotte con il massimo rigore, Twingo e Smart si rivelano così redditizie per il costruttore e al massimo livello in termini di prestazioni, con una particolare attenzione dedicata alla qualità. Nuova Twingo dimostra il costante progresso di Renault in termini di qualità percepita, segnando una decisa svolta rispetto all'edizione precedente e raggiungendo obiettivi all'altezza del segmento superiore. Precisione nell'assemblaggio dei componenti, riduzione di giochi e accostamenti: tutto è stato analizzato nel minimo dettaglio fin dalla progettazione per rendere questa city-car un nuovo riferimento nel segmento. Nell'ambito del programma sviluppato con Daimler, sono stati realizzati investimenti industriali per un totale di 450 milioni di euro con un duplice obiettivo: rimodernare gli impianti e aumentare la capacità di produzione, per poter accogliere i modelli di entrambi i partner. Di questa cifra complessiva, 45 milioni di euro sono stati investiti negli impianti di verniciatura del sito di Novo Mesto in Slovenia (in particolare, implementazione della tecnologia idrosolubile e di una vernice ad alta durabilità, in linea con Clio) per far coincidere gli elevati standard qualitativi di entrambi i partner. L'apparato industriale è stato rinnovato con un reparto lamiere rinnovato, con l'introduzione dell'automazione di alcune operazioni di manipolazione e poter così garantire l'alta qualità estetica delle parti visibili di carrozzeria. E' stato inoltre realizzato un adeguamento della linea di montaggio ai più recenti standard di Renault in tema di ergonomia, performance e flessibilità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA