Percorso:ANSA > Motori > Industria e Mercato > Chrysler, allo studio una nuova piattaforma modulare large

Chrysler, allo studio una nuova piattaforma modulare large

Sostituira' l'attuale telaio LX che utilizza elementi Daimler

19 gennaio, 17:15
Chrysler Piattaforma LX Chrysler Piattaforma LX

19 GEN - Chrysler starebbe lavorando su una nuova piattaforma ''large'' - o, come viene definita in Europa, di segmento E - per sostituire l'attuale telaio LX oggi utilizzato da diversi modelli del Gruppo come la 300 C (e quindi dalla Lancia Thema) e la Dodge Charger. Secondo quanto riferito da Allpar.com, questo nuovo progetto punta a superare in primo luogo la dipendenza per alcuni elementi costruttivi che erano stati adottati al tempo della proprieta' Daimler, come le sospensioni anteriori e posteriori che derivano rispettivamente da quelle della Mercedes W220 e W210. Altra importante evoluzione che sarebbe consentita dal nuovo telaio e' la possibilita' di adottare, oltre ad un'architettura con trazione posteriore e motore longitudinale, anche quella (piu' conveniente nella fascia medio-alta del mercato) con trazione anteriore e gruppo propulsore trasversale. Secondo Allpar.com questa prerogativa permetterebbe a Chrysler di progettare nuovi modelli in grado di competere con altre auto made in Usa di grande diffusione, come la Ford Taurus, la Toyota Avalon e la Chevrolet Impala, tutte a trazione anteriore. Questo nuovo progetto modulare potrebbe inoltre lasciare la liberta' di realizzare su questo telaio anche i futuri modelli destinati a sostituire le attuali monovolume e crossover del Gruppo e - probabilmente - anche a fungere da piattaforma su cui sviluppare la prossima Maserati di segmento E. Secondo gli esperti, forte di questo elemento costruttivo Chrysler potrebbe anche decidere di realizzare una piattaforma allungata (LY) e far rivivere la Imperial, un modello iconico di gamma alta, uscito dai listini nel 1993 e riproposto solo come concept nel 2006.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati