Percorso:ANSA > Motori > Industria e Mercato > Nissan, per Ghosn rischio Europa e' remoto, -3% mercato 2012

Nissan, per Ghosn rischio Europa e' remoto, -3% mercato 2012

Vero problema in Giappone per l'azienda e' uno yen troppo forte

30 novembre, 16:43
Nissan, per Ghosn rischio Europa e' remoto, -3% mercato 2012 Nissan, per Ghosn rischio Europa e' remoto, -3% mercato 2012

TOKYO - Alla luce della situazione finanziaria in Europa, il mercato continentale dell'auto "farà segnare nel 2012 un rallentamento, ma non un disastro" e la conseguenze sul mercato dell'auto sarà "un 2012 negativo del 3%, calo che potremo quindi gestire". Lo ha detto oggi il CEO di Nissan, Carlos Ghosn, in occasione dell'apertura del Tokyo Motor Show durante una conferenza dedicata ai temi economici. "Per Nissan - ha detto - il vero problema è la scarsa competitività dello yen". Secondo Ghosn per trovare una soluzione al problema dello yen troppo forte "i giapponesi dovrebbero imparare da quanto è stato fatto in Svizzera", riferendosi al tetto fissato dalla banca centrale di Berna nello scorso settembre per non svantaggiare il cambio del franco svizzero. "E' una difficoltà per l'industria locale e di conseguenza per i lavoratori - ha sottolineato - ma non per le Case automobilistiche giapponesi che producono fuori dal Paese". Per Nissan - ha ribadito Ghosn - alle attuali condizioni le auto prodotte in Giappone e destinate all'esportazione non sono profittabili, e diventa necessario spostare la produzione in Thailandia, Messico e India. Sollecitato sull'ipotesi di uno scenario ancora più preoccupante dell'area euro, Ghosn ha detto che "tutto è possibile, ma è difficile immaginare che gli europei, con tutta l'esperienza che hanno maturato, siano passivi in questa situazione". Per il CEO di Nissan non ci "sarà un disastro ma un rallentamento" e la conseguenze sul mercato dell'auto sarà "un 2012 negativo del 3%, calo che potremo quindi gestire".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati