Percorso:Motori > Due Ruote > Sembra un bruco ma è una moto elettrica

Sembra un bruco ma è una moto elettrica

Austriaca Johammer promette 200 km di autonomia

17 aprile, 07:24
Sembra un bruco ma è una moto elettrica Sembra un bruco ma è una moto elettrica

ROMA - Di tutti i veicoli a due ruote elettrici esistenti al mondo questo è sicuramente il più strano. Viene dall'Austria la Johammer, una moto a emissioni zero che ricorda molto di più un bruco, piuttosto che una superbike. L'autonomia massima dichiarata è di 200 km, grazie al pacco batterie agli iodi di litio che ha una capacità di 12,7 kWh; prestazioni che secondo la casa madre si conservano almeno all'85% anche dopo quattro anni o 200.000 km di percorrenza. La casa produttrice dichiara che l'80% della ricarica si ottiene in tre ore e mezza, oppure in ottanta minuti utilizzando il caricatore opzionale ad alta tensione. A uno stile originale si accompagnano soluzioni tecniche altrettanto innovative, come gli indicatori di velocità e di carica della batteria integrati negli specchietti retrovisori o le sospensioni che, insieme al sistema di sterzo, fanno a meno della classica forcella, utilizzando invece un particolare forcellone oscillante. Il pacco batterie si trova al centro della motocicletta, con lo scopo di accentrare le masse, ma funge anche da telaio al quale sono ancorate le sospensioni anteriori e posteriori. Le pedane sono regolabili, per poter scegliere tra una posizione di guida eretta oppure dal sapore più custom, con la seduta che si trova a soli 650 mm da terra. La massa complessiva è di 178 kg. Il prezzo della Johammer non è proprio da saldo e varia da 23.000 a 25.000 euro a seconda delle prestazioni della batteria, mentre quelle velocistiche parlano di una velocità massima limitata di 120 km/h e di 4 secondi per passare da 50 a 80 km/h. Cinque i colori disponibili, tra cui un bel verde che fa tanto 'brucomela.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA