Aast, alla Bit 400 contatti con buyer

Di Giandomenico e operatori raccontano a studenti del 'Boccardi'

(ANSA) - TERMOLI (CAMPOBASSO), 20 FEB - Sono stati 400 i contatti con buyer di tutto il mondo nello stand dell'Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Termoli (Aast) alla Borsa internazionale del Turismo di Milano. Il 46% italiani, il 15% provenienti dal resto dl'Europa, il 13% dal Nord America, l'8% dall'Asia, il 6% dal Sud America, il 4% dal Sud Africa. Lo ha reso noto, in una conferenza stampa nell'auditorium dell'Istituto Tecnico 'Boccardi', alla presenza degli studenti dell'indirizzo turistico, il commissario straordinario dell'Aast Remo Di Giandomenico. La sfera in legno su tappeto d'erba con all'interno piante ed essenze del Molise ha conquistato tutti.
    "E' stata una promozione del territorio molisano a 360 gradi - ha detto Di Giandomenico - Il nostro stand ha dato opportunità a 50 partecipanti di promuoversi; 30 di essi sono stati presenti per tutta la durata della Bit avendo fissato in anticipo 178 appuntamenti tramite la piattaforma 'my matching'". A raccontare la Bit anche i partecipanti: l'imprenditore Domenico Guidotti, titolare del catamarano che ha effettuato i collegamenti via mare tra Termoli e la Croazia; Marina Zeoli di Larino (Campobasso) che ha aperto un piccolo agriturismo insieme al fratello; l'associazione 'Pietrangolare' che ha presentato il progetto 'explace'; Emanuela De Notaris che ha curato l'immagine dello stand dell'Aast per conto dell'azienda Planet-call. "Per dare seguito a quanto proposto e offerto alla Bit, stiamo organizzando un press tour dal 28 al 31 marzo - ha concluso Di Giandomenico - Vogliamo invitare nel nostro territorio i giornalisti per dar loro modo di vivere e sentire in prima persona i profumi del nostro Molise". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere