• Carrese San Martino: vescovo Termoli, divieto è mortificazione

Carrese San Martino: vescovo Termoli, divieto è mortificazione

(ANSA) - TERMOLI (CAMPOBASSO), 28 APR - "Solidarietà e vicinanza a un popolo che viene toccato in un profondo sentimento e resta turbato da un provvedimento che, senza voler entrare nel merito di procedure e normative, mortifica di fatto un'intera comunità così legata alle proprie tradizioni e al senso di appartenenza a un territorio".
    Così, in una nota, in merito alla vicenda che sta interessando la Carrese di San Martino in Pensilis e, nell' ambito di una riflessione più generale sullo svolgimento di queste manifestazioni in Basso Molise, il vescovo della Diocesi di Termoli-Larino, Gianfranco De Luca.
    "In attesa di conoscere quelle che saranno le evoluzioni - si legge nella nota del Vescovo De Luca - sento di condividere, nei limiti del mio ruolo e delle mie funzioni, questo momento di sofferenza comunitaria con l'auspicio che si possano salvaguardare l'originalità e la specificità di un patrimonio storico e culturale senza snaturare il senso di eventi che appartengono all'identità delle popolazioni e che da secoli si svolgono in onore dei Santi patroni. Un popolo genuino e vero che vuole continuare a condividere queste manifestazioni con responsabilità e consapevolezza". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere