Realizza sculture in ferro con scarti

Tra opere Adamo Acciaro, di Portocannone, spicca la Carrese

(ANSA) - PORTOCANNONE (CAMPOBASSO), 2 SET - Realizza sculture in ferro, quadri e scene di vita quotidiana utilizzando utensili da cucina come cucchiai e mestoli insieme a pezzi di auto come marmitte e tubi. Lui è Adamo Acciaro, 62 anni di Portocannone.
    Sin da piccolo ha iniziato a realizzare piccole sculture in legno per poi passare al ferro riuscendo a riciclare vecchi bulloni, forchette, pinze ed ogni altro materiale in ferro. E tra le opere d'arte più ammirate, spicca la Carrese, la corsa dei carri trainati dai buoi, tradizione molto sentita a Portocannone. "Questa è una passione che ho coltivato sin da bambino - ha dichiarato - che ho sviluppato parallelamente al lavoro in una carrozzeria. Con ogni tipo di materiale riciclato e non più utilizzabile realizzo le sculture. L'ispirazione arriva dalla vista di oggetti, ma anche da scene di vita quotidiana e tradizioni locali come la Carrese. Per realizzare una scultura impiego dalle 60 alle 200 ore. Le sculture non sono in vendita".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere