Arte del tombolo come scambio culturale

Progetto per inclusione migranti promosso da Prefettura Isernia

(ANSA) - ISERNIA, 20 FEB - Promuovere la conoscenza delle tradizioni locali tramandando gli antichi mestieri e, parallelamente, interpretare la gestione del fenomeno migratorio come concreta occasione di sviluppo, favorendo l'inclusione sociale e lavorativa dei migranti. Con questi obiettivi partirà, venerdì 24 febbraio presso l'Hotel Sayonara di Isernia, il corso "Tombolo: incrocio di tradizioni e culture", nato da un'idea della Prefettura di Isernia e finanziato dal Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (Fami) e dalla Comunità Europea.
    L'iniziativa è rivolta a giovani donne immigrate presenti in Centri di Accoglienza della provincia alle quali sarà insegnata la lavorazione dell'antico tombolo isernino. Sulla scia di questo progetto è in fase di sottoscrizione un protocollo di intesa con l'Istituto Scolastico Comprensivo Statale "Giovanni XXIII" di Isernia che prevede incontri formativi in cui le immigrate insegneranno alle alunne delle classi seconde le arti di lavorazione e intreccio tipiche dei loro paesi d'origine.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere