Percorso:ANSA > Mare > Uomini e Mare > Guardia Costiera: proposta rete europea di centri formazione

Guardia Costiera: proposta rete europea di centri formazione

Riunito in Italia Forum Europeo dei Servizi di Guardia Costiera

24 settembre, 17:54
 A bordo di Costa Serena Conferenza Plenaria del Forum Europeo dei Servizi di Guardia Costiera A bordo di Costa Serena Conferenza Plenaria del Forum Europeo dei Servizi di Guardia Costiera

(ANSA) - GENOVA, 24 SET - La possibilità di creare una rete di centri di formazione di Guardia Costiera nell'Unione Europea è stata discussa in occasione della sesta edizione della Conferenza Plenaria del Forum Europeo dei Servizi di Guardia Costiera (Ecgff). Volontario e indipendente, il Forum è stato fondato con l'obiettivo principale di studiare, promuovere e contribuire all'analisi e allo sviluppo di questioni legate al mare.

Quest'anno, sotto responsabilità italiana nell'ambito del semestre italiano di presidenza del Consiglio dell'Unione Europea, si è tenuto dal 21 al 23 settembre a bordo della nave Costa Serena. Vi hanno preso parte fra gli altri, il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Ammiraglio Giuseppe De Giorgi, il viceammiraglio Felicio Angrisano, Presidente dell' Ecgf (European Coast Guard Functions) e Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto e Guardia Costiera, il sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Umberto Del Basso De Caro, il Segretario Generale dell'Organizzazione Marittima Internazionale (IMO) Koji Sikiminizu.

Ogni anno, la Conferenza Plenaria del forum rappresenta un importante momento di dialogo che permette di portare all'attenzione dell'Europa le grandi questioni come l'attività di soccorso (SAR), l'immigrazione, la pesca marittima, la sicurezza della navigazione, la vigilanza delle frontiere marittime e la protezione dell'ambiente marino. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: