Percorso:ANSA > Mare > Speciali > Nautica: Ucina Satec, un patto per la crescita

Nautica: Ucina Satec, un patto per la crescita

Esperti a confronto per rilanciare le potenzialità del settore

17 giugno, 19:01
Ucina Satec, tavola rotonda  'Fabbrica Nautica. Un patto per la crescita' Ucina Satec, tavola rotonda 'Fabbrica Nautica. Un patto per la crescita'

GENOVA - Tracciare un percorso concreto per le aziende dell'industria nautica da diporto e rilanciare le grandi potenzialità di un settore d'eccellenza della manifattura italiana. E' questo l'obiettivo della tavola rotonda "Fabbrica Nautica. Un patto per la crescita" al centro del programma della Convention Ucina Satec 2017 (16 e 17 giugno a Santa Margherita Ligure), il trentennale momento di incontro delle aziende aderenti all'associazione di settore aderente a Confindustria. Sul palco, il 17 giugno, per presentare gli scenari economici e di andamento del mercato nautico, il Centro Studi Confindustria, la Fondazione Edison, il Censis. A partire dal 2016, afferma Ucina, si sono registrati importanti segnali di ripresa frutto di proposte concrete e dell'attività di confronto e di dialogo costruttivo messe in campo dall'associazione a livello istituzionale negli ultimi 5 anni. I governi che si sono succeduti nel periodo hanno recepito le istanze del settore e attuato adeguate politiche di sostegno. Queste iniziative devono ora essere supportate da progetti industriali che le aziende devono adottare per cogliere ogni opportunità e trovare nuove chiavi di lettura per affrontare i mercati, profondamente mutati. Già in occasione della presentazione della pubblicazione annuale di Confindustria "Esportare la Dolce Vita", lo scorso 9 maggio, era emerso come gli scenari economici e di andamento del mercato dimostrino un forte ritorno dei mercati tradizionali e grandi possibilità di export e quindi di espansione in particolare negli Usa. Luca Paolazzi, Direttore Centro Studi di Confindustria autore della pubblicazione, apre la tavola rotonda del Satec. Gli interventi del prof. Marco Fortis, Vice Presidente Fondazione Edison e di Giorgio De Rita, Segretario Generale del Censis, affrontano le tematiche relative alla situazione del mercato e dell’export, con particolare riferimento all'industria italiana della nautica da diporto. Al centro degli interventi successivi il tema di Industria 4.0 gli strumenti utili alle imprese per riorganizzarsi e valorizzare il brand, la produzione, il prodotto e la catena di distribuzione, con una visione di tutte le opportunità. Nella giornata di venerdì 16, la riunione dell'Assemblea dei Soci, 302 aziende che rappresentano oltre il 65% del fatturato totale dell'intera industria nautica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: