Percorso:ANSA > Mare > Shipping e Cantieri > >>>ANSA/ Borsa: saltano le quotazioni di Ferretti ed Rcf

>>>ANSA/ Borsa: saltano le quotazioni di Ferretti ed Rcf

Mercati difficili ma Galassi punta a private placement

17 ottobre, 18:38
(AGGIORNA E SOSTITUISCE SERVIZIO DELLE 17.23) (di Paolo Verdura) (ANSA) - MILANO, 17 OTT - Le condizioni difficili dei mercati fermano due quotazioni in un giorno e tutte due in Emilia Romagna. Prima la riminese Ferretti, che produce yacht e motoscafi di lusso, che non si è accontentata di scambiare a 2 euro per azione, poi Rcf, di Reggio Emilia, leader degli impianti audio d'alta gamma. Per quest'ultima era stata indicata una forchetta di prezzo tra 1,15 e 1,45 euro. L'Ipo più attesa, quella del Gruppo fondato a Bologna nel 1968 da Alessandro e Roberto Ferretti, è stata sospesa dopo aver piazzato l'intero pacchetto di azioni, pari al 30% del capitale, a 2 euro ciascuna, per deviare su un collocamento privato. Il prezzo dell'offerta non è piaciuto infatti agli azionisti, il gruppo cinese Weichai (86%) e Pietro Ferrari (11%), che erano partiti da una richiesta iniziale di 2,5-3,7 euro per azione, tagliata poi a 2-2,5 euro su proposta delle banche. Troppo poco, secondo l'amministratore delegato Alberto Galassi, per un Gruppo che ha chiuso i 9 mesi con ordini in crescita del 18% e il Mol del 25% e che si aspetta di vederlo salire del 20% a fine anno.

Da qui la decisione di abbandonare temporaneamente il progetto, come precisato dal presidente Tan Xuguang, numero uno anche di Weichai Group, secondo il quale Ferretti "continuerà a ottimizzare l'allocazione delle risorse dal mercato finanziario e individuare il momento giusto per la quotazione quando la situazione sui mercati finanziari si sarà stabilizzata".

"Prima Ferretti chiuderà il bilancio e farà vedere quanto vale - gli ha fatto eco Galassi - poi procederà con un private placement (collocamento privato di azioni)", dato che ha in corso colloqui "con alcuni investitori da mesi". "Il book è stato chiuso e allocato tutto - ha spiegato il manager - ma a prezzi bassi, perché i mercati non sono amici di nessuno, né in Italia né negli altri Paesi". Così lo sbarco in Borsa "riprenderà dopo che avremo fatto vedere quanto valiamo e insieme a un nuovo socio", che potrebbe arrivare fino al 30% del capitale, come previsto per il progetto iniziale di Ipo, per poi diluire la quota di tutti e 3 i soci in caso di un nuovo tentativo di quotazione. Quanto a Rcf, il pacchetto sul mercato era pari al 33,7% del capitale, per un totale di 131 milioni. In questo caso l'Ipo è stata ritirata nel giorno della scadenza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA