Percorso:ANSA > Mare > Shipping e Cantieri > Shipping: incontro fra Federagenti e il sottosegretario Rixi

Shipping: incontro fra Federagenti e il sottosegretario Rixi

Duci: Sfida ai porti del Nord per il mercato della Svizzera

22 giugno, 15:04

(ANSA) - GENOVA, 21 GIU - Il presidente di Federagenti e il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, i genovesi Gian Enzo Duci e Edoardo Rixi, si sono incontrati oggi a Roma e hanno condiviso la necessità di una politica coordinata delle infrastrutture e dei trasporti con l'obiettivo di lanciare la sfida ai porti del Nord Europa, con fatti concreti e una capacità effettiva di recupero di efficienza e competitività.

Sul tavolo c'è la conquista del mercato della Svizzera, ad esempio, per contenderlo alla supremazia degli scali del Nord, ma non solo. "Con Rixi, che conosce già il nostro mondo, abbiamo potuto affrontare subito le prospettive del settore in Italia e iniziare a discutere di macro obiettivi - spiega Duci - a partire da quello di allargare la "catchment area", cioè sfruttare il mercato potenziale facendolo diventare effettivo.

Ad esempio è assurdo che dal punto di vista crocieristico Sardegna e Sicilia non siano paragonabili alle Baleari. Dobbiamo metterci nelle condizioni di trasformare le nostre opportunità strepitose in economia concreta". Si tratta di sfruttare a fondo, attraverso una politica marittima coerente, le opportunità delle due isole nel mercato del turismo passeggeri e crocieristico. Ancora, il porto di Taranto. "Bisogna reinventarsi l'economia di una città - spiega Duci - e di un porto che ha potenzialità enormi per posizionamento geografico, spazio a disposizione e strumenti giuridici a disposizione con la Zes, zona economica speciale che arriva in Basilicata". Ai componenti del consiglio di Federagenti, la federazione nazionale degli agenti marittimi, il sottosegretario Rixi ha sottolineato l'intenzione di affrontare i problemi di sviluppo dei singoli porti nell'ottica del ruolo che svolgono per i territori sui quali insistono.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: