Percorso:ANSA > Mare > Nautica e Sport > Nautica: la dolce vita si trasferisce in Oriente

Nautica: la dolce vita si trasferisce in Oriente

Presentato progetto Baia Blu, laguna eco sosotenibile in Cina

07 ottobre, 18:09
IL PROGETTO DELLA BAIA BLU D'ORIENTE IL PROGETTO DELLA BAIA BLU D'ORIENTE

(ANSA) - GENOVA, 7 OTT - La dolce vita incontra il Sol Levante. E lo fa con un progetto che mette insieme il comune di Zhoushan, nella Cina sud-orientale, e La Spezia, per la costruzione di 'Baia blu d'Oriente', una laguna eco-sostenibile, un villaggio in stile italiano del lusso ecologico. Il progetto e' stato presentato oggi al Salone nautico. E' nato dalla collaborazione tra l'imprenditore cinese Lu Shan, che da vent'anni vive e lavora a Spezia, e la societa' di progettazione Proship, da dieci anni impegnata sul mercato cinese. Le imprese che lavoreranno alla realizzazione sono italiane, mentre gli investitori sono tutti orientali. Nella laguna eco-friendly, sara' realizzato un pontile con 1.200 posti barca dai 10 fino ai 70 metri. E' prevista un'area industriale per la produzione di yacht di 70 mila metri quadrati, aree commerciali e culturali per oltre 52 mila metri quadrati, e ancora oltre 64 mila metri quadrati saranno destinati alle strutture alberghiere mentre oltre un milione per quelle residenziali.

La Baia sara' realizzata in cinque anni a partire da maggio dell'anno prossimo. L'obiettivo e' quello di valorizzare l'arcipelago di Zhoushan con le sue 1.390 isolette. Il tutto con soluzioni architettoniche e tecnologiche a basso impatto ambientale, con criteri per il risparmio energetico e l'utilizzo di fonti di energia alternativa. Il lavoro prevede la realizzazione di uno yacht club esteso su 25 mila metri quadrati, un area commerciale che ospitera' 400 attivita' di prodotti d'eccellenza italiani: dalle scarpe, alle automobili, passando per l'arredamento fino all'abbigliamento e agli alimentari. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati