Percorso:ANSA > Mare > Crociere e Traghetti > Porti: nel 2021 nuovo terminal crociere a Bari

Porti: nel 2021 nuovo terminal crociere a Bari

Patroni Griffi, porta di collegamento con Est europeo

26 marzo, 14:09
Il Porto di Bari, terminal crociere Il Porto di Bari, terminal crociere

 (ANSA) - BARI, 26 MAR - Il nuovo terminal crociere del porto di Bari, sulla banchina 10 che oggi ospita prefabbricati e tensostrutture, costerà 5 milioni di euro (fondi Interreg) e sarà pronto nel 2021. Il progetto di fattibilità tecnica ed economica è stato presentato oggi dal presidente dell'AdSP MAM, Ugo Patroni Griffi, il presidente della Regione, Michele Emiliano, e dal sindaco di Bari Antonio Decaro. La struttura, affacciata sul mare con porticati, sale di attesa e una piazza del mare al piano superiore per eventi oltre che belvedere, si svilupperà su una superficie di 3.200 mq. Nelle prossime settimane sarà predisposto il bando per progetto ed esecuzione. "Come autorità di sistema portuale abbiamo registrato il maggior incremento della croceristica in Italia percentualmente - ha detto Patroni Griffi - e quindi era doveroso fornire ai croceristi che scalano nel porto di Bari una struttura nuova, moderna e anche bella". Rispetto alle 211 navi da crociera del 2018, quest'anno il porto di Bari ne accoglierà 234, con un incremento di passeggeri stimato in circa 600 mila turisti rispetto ai circa 500 mila dell'anno scorso. "In questi anni il porto di Bari si è imposto come uno degli scali polifunzionali più importanti in Italia e porta di collegamento con i Paesi dell'Est europeo e del Medio Oriente. Con la costruzione del nuovo terminal - ha concluso Patroni Griffi - rafforziamo significativamente e strategicamente l'offerta Bari nei mercati italiani ed esteri". A proposito di investimenti e interventi in corso, il presidente dell'AdSP MAM ha ricordato i lavori di dragaggio che consentiranno di far raggiungere ai fondali una profondità di 13 metri (secondi tra i porti dell'Adriatico solo a Trieste). "Bari può diventare un importante punto di riferimento per il trasporto di merci e passeggeri del Mediterraneo" ha detto il sindaco Decaro, ricordando le "altre infrastrutture a supporto dello sviluppo portuale tra cui il porto turistico, il molo San Cataldo e la Camionale che collegherà il porto con l'interporto e il nuovo casello autostradale". "Bari è l'arma fondamentale per la destagionalizzazione del turismo pugliese - ha detto il presidente Emiliano - e per farlo servono infrastrutture. Abbiamo assolutamente bisogno di spingere il traffico crocieristico, di trattenerlo e di dotare i nostri porti di quelle comodità che servono a migliorare l'accoglienza".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: